La tecnica e la danza

“Penso che un ballerino abbia bisogno di varie abilità. La Tecnica Alexander aiuta ad integrare il singolo ballerino con tutti i sistemi a cui è stato esposto.
E’ importante dire a uno studente che esiste un diverso modo di muoversi libero da forzature, interferenze, schemi abituali di tensione, e che deve imparare a liberarsi da tutto ciò”.
(Trisha Brown da un’intervista al Center for the Performing Arts di Los Angeles)

La danza è una delle discipline più impegnative e i ballerini sono inclini a disturbi causati da sovra-affaticamento e da forzature.
Il corpo ha la sua storia; lesioni del passato, tensioni eccessive, cattive abitudini possono limitare i movimenti e interferire con la tecnica coreutica.
A volte il ballerino utilizza tensioni superflue come “stampelle” per l’esecuzione di un passo, ad esempio per piegare l’osso sacro verso il basso e girare le gambe in fuori qualcuno potrebbe irrigidire i glutei; l’insegnante di Tecnica Alexander può insegnargli a rilassare le tensioni ai glutei sostituendole con un allungamento della colonna vertebrale e un rafforzamento della muscolatura interna della schiena.

Il risultato è un corpo che si muove con grande agio, che può passare da uno stile all’altro con facilità e senza rischi di lesioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.